Venerdì 18 c. m. la classe 2L con la prof.ssa Zecchillo ha partecipato, in videoconferenza, al primo incontro del laboratorio/concorso “Come nasce un problema” insieme ad una classe seconda di Lucca, entrambe coordinate dal tutor dell’Accademia AIPM  prof. Filippo Cavallari.

Il referente AIPM ha illustrato l’attività da svolgere, partendo da una diversa definizione di problema ed illustrando che “un problema è la NARRAZIONE di una storia” che fornisce alcune informazioni e lascia al lettore l’individuazione di altre informazioni non esplicitate. 

A partire da questa spiegazione, le classi sono state guidate dal tutor dell’Accademia e dai docenti di classe nella produzione di testi problematici che tenessero conto di tutte le varianti previste: correttezza dell’impostazione, coerenza con i contenuti disciplinari, dati, soluzioni possibili, calcoli e operazioni, verifica delle ipotesi e loro conferma o smentita. 

I ragazzi hanno interagito positivamente, sono stati  catturati dall’idea di dare un titolo al problema, di inventare elementi decorativi, di pensare al “distrattore” ed ecco che la matematica è diventata narrazione ovvero presentazione simbolica di una sequenza di eventi connessi da un tema e collegati dal tempo.

 

Visite: 46

torna all'inizio del contenuto